Formazione Esperienziale – sviluppo delle competenze trasversali

La formazione come partecipazione diretta agli eventi di vita e riflessione sull’esperienza vissuta.

Il metodo formativo che utilizzo si chiama esperienziale perché è proprio dall’esperienza che, nell’attività formativa, si parte. Perché partire dall’esperienza? Le ragioni sono due.

Apprendere significa aggiungere conoscenza e, soprattutto se si parla di un individuo adulto, prima ancora l’apprendimento implica lo scardinare degli schemi per farci posto negli stessi e andare ad inserire negli stessi quanto di nuovo riteniamo utile.  Gli schemi mentali che abbiamo, si sono consolidati nel corso di una vita e tutti noi conosciamo bene la fatica di cambiare le nostre abitudini! Chi di voi ha imparato a mangiare seduto al tavolo tenendo il tovagliolo ben piegato sul lato del piatto? E quando avete scoperto che il galateo vi richiede di appoggiarlo aperto, sulle vostre gambe… quanta fatica avete fatto per imparare e mettere in atto questo nuovo comportamento?

La nostra mente funziona così. Da una parte tende a cercare continuamente una situazione rassicurante di comfort (creando degli schemi) per risparmiare energia e “atavicamente” per garantirci la sopravvivenza (altrimenti sai che fatica essere sempre in moto per cambiare continuamente!). Dall’altra quindi, visti questi begli schemi consolidati, ha bisogno di esperienze dirette e di impatto per imparare meglio.

Ecco che a questo punto si inserisce anche la seconda ragione per cui partire dall’esperienza quando si fa formazione. L’esperienza provoca in noi emozioni e le emozioni attivano quelle aree del nostro cervello che sono adibite alla memoria. Le emozioni sono catalizzatori dell’apprendimento e l’esperienza diretta, scatena in noi delle emozioni. 

Questo metodo nasce dal lavoro di sistematizzazione dello psicologo statunitense David Kolb, di tutta una serie di teorie, a lui precedenti, sull’andragogia (la scienza che studia e ci spiega come apprendono gli adulti).

Il ciclo dell’apprendimento secondo Kolb, dovrebbe partire dall’esperienza concreta, per portare in un secondo momento i partecipanti a riflettere  sui comportamenti messi in atto ed arrivare infine ad estrapolare dei concetti utili da sperimentare nella propria vita lavorativa.

sketch fatta da me
sketch fatta da me
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...